Loading...
You are here:  Home  >  Sport  >  Calcio  >  Current Article

Le favole della Serie BWin!

By   /   6 Novembre 2010  /   1 Comment

Territorialità e passione sono i valori al centro della nuova Serie BWin, meno costi, più introiti alle società e più giovani di “casa nostra”, un ottimo mix che porterà in circa 3 anni una sorta di fair play finanziario anche nella serie cadetta.

Dopo anni di grandi spese e grandi fallimenti, Perugia, Mantova e Gallipoli su tutti, si cambia rotta. Da questi principi derivano compagini con ossature ben definite, con investimenti sui giovani e meno sessioni di calciomercato “impazzite”. Dopo 13 giornate si iniziano a delineare gerarchie, sorprese e delusioni del torneo, le vere e proprie favole finora sono rappresentate dal cammino del Novara e del Piacenza. Due campionati opposti, ma la stessa passione e voglia di vincere, i piemontesi, neopromossi, sono partiti alla grande e nonostante il pari rimediato oggi contro l’Ascoli al Del Duca, guardano ancora tutti dall’alto. Lo scivolone odierno non è certo entusiasmante, i marchigiani sono fermi all’ultimo posto ad 8 punti, alla luce della prestazione piuttosto opaca, ma il duo Tesser – Sensibile ha allestito una squadra degna della cadetteria innestando pochissimi nuovi giocatori, mantenendo quindi una struttura simile a quella che ha permesso ai biancoblù di trionfare nella Prima Divisione la scorsa Stagione.
Il Piacenza, invece, ha iniziato male il campionato infilando una serie di 5 sconfitte ed un pari in 6 giornate, ma la cura di Armando Madonna ha rimesso in carreggiata i ragazzi in maglia biancorossa ed ha permesso a Guzman e compagni di ripartire con 7 risultati utili consecutivi, che valgono la bellezza di 13 punti in 7 matches. Dopo l’importante pari contro il Portogruaro, i piacentini hanno dato una prova di forza oggi pomeriggio contro il Vicenza, chiudendo un match dominato per 90 minuti con il risultato di 4-1, tre dei quattro gol segnati dagli emiliani sono arrivati dai piedi di Daniele Cacia, il “figliol prodigo”, il bomber ritrovato che dopo aver fallito le esperienze in Serie A con Fiorentina e Lecce, è tornato lì dove venne consacrato ed ha ricominciato a segnare all’inverosimile.

Due squadre così diverse e così simili, lo scontro diretto sarà più una festa che una battaglia, un modo per celebrare due compagini con obiettivi ed organici diversi ma con la stessa voglia di vincere e di far bene. L’appuntamento è per il 13 novembre allo stadio Garilli.

di Marco De Palo

    Print       Email

1 Comment

You might also like...

Nations League: Olanda – Italia 0 – 1

Read More →