Loading...
You are here:  Home  >  Sport  >  Atletica  >  Current Article

Atletica: domenica si corre alla grande mela

By   /   2 novembre 2010  /   1 Comment

Domenica 7 novembre 2010, scarpe ai piedi, pantaloncini corti e tanta voglia di correre. Il countdown è partito, mancano solo cinque giorni alla maratona più famosa del mondo, quella di New York. Gli italiani che si recheranno nello Stato di New York saranno 3972 tra uomini e donne. Prima tra tutti i Paesi stranieri che parteciperanno, seconda la Gran Bretagna con 3841 partepicanti. Insomma il tricolore sarà visibile nella terrà scoperta da Cristofolo Colombo.

Aumentano ogni anno i vip che decidono di partecipare alla maratona più famosa del mondo, infatti, curiosando tra gli iscritti, tanti, spunta il nome Lapo Elkann che, dopo l’NBA, come spettatore, ha deciso di mettersi in gioco nell’impresa olimpica dei 42 chilometri e 195 metri.

Lapo è uno dei tanti, perchè di nomi famosi c’ ne sono molti, ma chi saranno i vip che marcieranno nei quartieri di Brooklyn, Queens, Bronx e Manhattan? Un blog di podisti fornisce l’elenco completo dei partecipanti, placando così la nostra curiosità. Per chi volesse fare gossip basterà ricercare il blog. Alla maratona oltre gli appassionati ci saranno grandi nomi dell’atletica e non solo che percorreranno le strade della grande mela. Non potevano poi mancare due celebri vincitori della maratona, la romana Franca Facconi e il vicentino Orlando Pizzolato. Ci sarà l’ex campione Davide Cassani, ciclista diventato opinionista Rai al Giro d’Italia e il pilota automobilistico Alex Zanardi che correrà sulla carrozzella, in seguito a un brutto incidente che l’ha visto perdere le gambe nel 2001 in Germania.

A rappresentare il mondo della musica nostrana ci sarà Pasquale Molfetta, noto come Linus, il dj Ferdy Colloca, organizzatore della Corsa futurista al Circo Massimo di Roma. Quest’anno i nostri politici si sono uniti per fidarsi sull’asfalto, infatti dal parlamento tanti i nomi di senatori e deputati, tra i runner Francesco Paolo Sisto, Maurizio Lupi, Alessandro Pagano, Enrico Costa, Marcello Di Caterina, Antonio Palmieri, Sandro Gozi, Augusto Di Stanislao e Ivan Rota.

Passiamo ora ai dettagli tecnici e storici della maratona: la corsa copre tutti e cinque i distretti di New York City. Comincia a Staten Island, vicino al ponte di Verrazano-Narrows. Dopo la discesa del ponte il percorso attraversa Brooklyn per circa 19 km (12 miglia). I corridori passano attraverso una grande varietà di quartieri: Bay Ridge, Sunset Park, Bedford-Stuyvesant, Williamsburg e Greenpoint. Al km 21,1 la corsa passa sul ponte Pulaski che segna la fine della prima metà di gara e l’entrata nel distretto di Queens. Dopo circa 4 km gli atleti attraversano l’East River sul temuto ponte di Queensboro che porta a Manhattan. Questo è il punto più critico della corsa in cui molti atleti accusano la fatica pertanto l’attraversamento del ponte è considerato uno dei passaggi più difficili di questa maratona.

Raggiunta Manhattan, dopo circa 25,5 km, la corsa procede su First avenue, quindi passa brevemente per il Bronx , raggiunto attraverso il ponte Willis Avenue per ritornare a Manhattan per il ponte Madison avenue. La corsa procede dunque per Harlem giù per Fifth avenue e in Central Park. La corsa prosegue per Central Park South dove migliaia di spettatori si radunano per acclamare gli atleti per l’ultimo miglio. A Columbus Circle la corsa rientra nel parco e si conclude fuori dal ristorante Tavern On The Green. Il limite massimo per portare a termine la corsa è di 8 ore e 30 minuti dalla partenza che è prevista per le ore 10:10.

di Armida Tondo
 

    Print       Email

You might also like...

Copia

Venicemarathon: domani si corre

Read More →