Loading...
You are here:  Home  >  Sport  >  Calcio  >  Current Article

La Juve sbanca San Siro, 2-1 al Milan!

By   /   30 Ottobre 2010  /   Commenti disabilitati su La Juve sbanca San Siro, 2-1 al Milan!

Una classica del calcio italiano, i diavoli contro le zebre, il rosso contro il bianco unito nel nero, i drughi contro la fossa, gli ex ed i nemici giurati, Del Piero contro Pato e chi più ne ha più ne metta. Alla nona giornata arriva Milan – Juventus, i bianconeri ripartiti dopo un inizio a rilento, i rossoneri secondi in classifica, un match fuori da ogni pronostico.

Le formazioni: Allo stadio Meazza scendono in campo le squadre, Max Allegri manda sul terreno di gioco: Abbiati tra i pali; in difesa Bonera, Papastathopoulos, Nesta ed Antonini; in mediana Gattuso, Pirlo e Kevin Prince Boateng; davanti Robinho, Pato e Zlatan Ibrahimovic.
Gli ospiti rispondono con Storari, Motta, Bonucci, Legrottaglie, De Ceglie a comporre il reparto arretrato; Martinez, Felipe Melo, Aquilani e Marchisio in mezzo; Del Piero e Quagliarella. Tra i bianconeri manca Chiellini infortunato nel riscaldamento.

Il Primo Tempo: Subito Milan, con Pato che al sesto serve Ibrahimovic, lo svedese dai 30 metri libera il destro e centra la traversa; il colpo però non sveglia gli juventini che in rapida ripetizione al nono devono ringraziare Storari, per l’ex doriano due interventi provvidenziali uno su Ibra, l’altro sugli sviluppi di un corner su Sokratis. I torinesi si svegliano al minuto 12, quando Melo dai venti metri impegna Abbiati, sembra un’azione confinata a sè stessa, ma segnerà la svolta del match. Pochi minuti dopo è di nuovo Del Piero a mettere in seria difficoltà la retroguardia del Milan, sfruttando un cross di Aquilani.
Si arriva al 23′ minuto e dalla sinistra De Ceglie crossa, Quagliarella lasciato liberissimo in mezzo all’area da Sokratis colpisce di testa ed insacca. 1-0.
Il match continua con gli ospiti che impostano ed i locali che provano a ripartire, ciò che resta del primo tempo è l’infortunio “doppio”, causato da uno scontro ginocchio contro ginocchio di Bonera e De Ceglie, il primo esce in barella per far spazio ad Ignazio Abate, il secondo dopo una manciata di minuti lascia il campo a Pepe. Ultimo brivido nei minuti di recupero, Pato largo a destra crossa per Ibrahimovic, Storari si supera e mette fine al primo parziale.

Il Secondo tempo si apre con il Milan che prova a riaprire il match, Boateng al quinto crossa per Ibra che a colpo sicuro piazza la palla, Felipe Melo sulla linea salva. Passano lunghi ed interminabili minuti di ripartenze e giocate a centrocampo, al ventesimo però la retroguardia rossonera fa uno dei pasticci più clamorosi del match lasciando solissimo Sissoko in mezzo all’area, la verticalizzazione di Aquilani è prodigiosa ma il maliano liscia per ben due volte il pallone, ci pensa poi Del Piero che insacca il gol che lo fa entrare nella storia della Juventus superando Boniperti nella classifica dei goleador di sempre in maglia bianconera. 2-0 per la Juve.
Passano i minuti ed il Milan rialza la china, al 33′ Ibra e Sokratis sfiorano il gol sugli sviluppi di un corner ben battuto da Pirlo, ma Storari dice di no, passano 3 minuti e ci pensa Antonini a piazzare un traversone eccellente per la testa di Ibrahimovic, lo svedese prontamente realizza ed insacca alla destra di Storari. Ciò che resta del secondo tempo è un grande forcing del Milan, con Inzaghi subentrato a Pato, con Ibrahimovic e Robinho, ma il match finisce 2-1 per i bianconeri.

Promossi e bocciati:
F. Melo un vero ritorno in pompa magna quello del brasiliano che gioca la miglior partita da quando indossa la casacca bianconera, imposta, recupera e si propone, voto 8.

K. P. Boateng al centro del campo il Milan ha bisogno di qualità, lui riesce a garantire solo la sostanza, i suoi interventi sono spesso imprecisi e fuori tempo, bocciato! Voto 4,5.

Curiosità:
Del Piero supera Boniperti nella classifica dei marcatori di sempre della Juventus segnando il gol numero 179.
Primo match serale con il pallone invernale (dopo il match tra Genoa  e Inter), il T90 Strike High Visibility però fa i capricci e nei primi 10 minuti causa figure pessime ad Ibrahimovic che non controlla dopo 3 rimbalzi veramente insoliti.

di Marco De Palo

    Print       Email

You might also like...

Mondiale U20: Italia 1 – Polonia 0

Read More →