Loading...
You are here:  Home  >  Sport  >  Motori  >  Current Article

Motogp: Jorge Lorenzo campione del mondo

By   /   11 October 2010  /   Comments Off

E’ lui il campione del mondo: Jorge Lorenzo, classe 1987, porta a casa il titolo mondiale con tre gare di anticipo. Sette vittorie, quattro secondi posti, due terzi, soltanto due volte giù dal podio. In moto da quando aveva 4 anni, Jorge è il pilota esordiente più giovane nella storia del Motomondiale e il primo spagnolo a vincere in 250 e in MotoGp. Ha conquistato i titoli mondiali con la Aprilia in 250, quattro e tre anni fa. Poi l’arrivo in Moto gp e poi alla Yamaha ufficiale. Il 2008 e il 2009 come ‘osservatore della scena’ e quest’anno finalmente la consacrazione come ‘Re assoluto’.

I numeri parlano chiaro:  la vittoria di Lorenzo è totale in molti aspetti. Innanzitutto è arrivato nella squadra di un campione di tutti i tempi, Valentino Rossi, dovendo subire da questo punto di vista anche una pressione psicologica. Si è fatto le ossa nel vero senso della parola, cadendo spesso nella prima stagione e ha dovuto maturare in molte cose. Jorge ha condotto una splendida stagione, fatto di costanza, di vittorie una dietro l’altra quasi come se non volesse lasciare niente a nessuno.

E’ difficile capire qualcosa“, ha ammesso Jorge, “Pensi a questo momento, credi di averlo immaginato in tutti i modi e invece è ancora diverso e quando ci arrivi non è facile pensare, capire e neanche parlare. Cerchi allora di stare calmo e di non dire sciocchezze. Sono un ragazzo fortunato, ho una gran moto, intorno a me ci sono splendide persone. Sono contento“.

Nella classifica dei piltoti il secondo posto in classifica è praticamente assegnato a  Pedrosa che ha ancora 47 punti di vantaggio sul terzo, Valentino Rossi, che ha un solo punto di vantaggio su Stoner e due su Andrea Dovizioso. Dunque la corsa al titolo per il terzo posto in classifica è ancora aperta.

Valentino Rossi però sembra essere tornato quello di prima: la vittoria di ieri, giorno in cui Jorge è stato ‘incoronato’ è quasi simbolica: “Questo è un momento meraviglioso per me, sono felice di aver vinto in questo modo e di aver colto la mia 46ma vittoria con la Yamaha sulla ‘mia’ M1. Ho voluto questa 46esima vittoria perché come tutti sanno si tratta di un numero speciale per me! Grazie al mio team perché tutti hanno lavorato duramente in questo weekend e credo che questo sia un ottimo rimborso per tutti. Vincere in questo modo, dall’ 11esima posizione nella prima curva, è una sensazione fantastica“. Che dire, questa vittoria è sicuramente un segnale, un forte segnale che Rossi lancia a Lorenzo. Anche da lui arrivano comunque i complimenti per il titolo mondiale: “Voglio infine fare i complimenti alla Yamaha e a Jorge, è stato veloce per tutta la stagione, in tutte le piste e in tutte le condizioni e merita di essere il Campione del Mondo“.

Fatto sta che nella gara di ieri ci si aspettava un Jorge più combattivo e invece ha preferito stare sul sicuro e non rovinare il momento tanto atteso: “Avrei preferito vincere, ma il titolo ha offuscato il resto. Negli ultimi giri ho messo il pilota automatico. Non vorrei peccare di presunzione, ma in condizioni normali avrei lottato per la vittoria“.

A questo punto però inzia la prova del nove per Lorenzo: sarà davvero il nuovo campione indiscusso o si rivelerà solo una parentesi, più o meno come lo Stoner del 2007?  “Il miglior pilota al mondo è quello che prenderà il posto del migliore del mondo” ha detto Jorge. Quindi, ora che lui ha preso il posto di Rossi il migliore è lui. Troppo facile così però. E’ stato bravissimo a chiudere il mondiale in poche gare, ecco il perché del suo «Game Over» mostrato dopo l’impennata al traguardo. Nonostante ciò bisogna tenere conto di due cose: i gravi infortuni capitati a Rossi e Pedrosa, che gli hanno facilitato l’impresa; e la capacità di sviluppare una moto che Rossi aveva reso invincibile. Che Jorge sia un talento non ci sono dubbi. Ma per diventare il nuovo Valentino Rossi forse c’è ancora tanta strada da fare.

Elisa Cassinelli

    Print       Email

You might also like...

italia_olanda00

Premio Internazionale Sport Civiltà di Parma

Read More →