Loading...
You are here:  Home  >  Esteri  >  Current Article

Elezioni in Brasile. Si va al ballottaggio

By   /   4 ottobre 2010  /   Commenti disabilitati su Elezioni in Brasile. Si va al ballottaggio

Dunque si va al ballottaggio!

Nonostante abbia votato il 99,8% degli elettori e il sostegno aperto del Presidente uscente Lula, Dilma Rousseff ha ottenuto solo il 47%, mentre il suo avversario, Jose Serra, il 32,6%. Il terzo candidato, Marina Silva, a capo del Partito dei Vedi e Ministro dell’Ambiente nel precedente governo, ha ottenuto il 19,3%. I suoi voti saranno quindi l’ago della bilancia, nel ballottaggio che si terrà il 31 ottobre.

Per niente scoraggiata la Rousseff ha risposto ai giornalisti che affronterà il prossimo turno elettorale con maggiore energia e questi giorni serviranno per spiegare meglio il suo programma elettorale.

Se dovesse vincere, diventerebbe la prima donna Presidente a guidare il Brasile che è il più grande Paese latino americano, con circa 200 milioni di abitanti e un’economia in forte crescita. Il Brasile esporta grandi quantità e varietà di generi, dal grano alla carne, dagli aerei di lusso all’acciaio, senza tralasciare che a largo delle sue coste è stato trovato petrolio in abbondanza e gli esperti ritengono che il Brasile diventerà la prima nazione esportatrice di greggio.

Sotto la presidenza di Lula, il Brasile è diventato l’ottava forza economica del mondo e più di 20 milioni di persone sono uscite dalla più misera povertà. Grazie a questi notevoli progressi, Rio de Janeiro è riuscita a vincere sulle concorrenti e ospiterà i giochi Olimpici del 2016, che per la prima si svolgeranno in un Paese dell’America del Sud.

Tuttavia, nel recente passato, alcuni membri del suo governo e del Partito dei Lavoratori sono stati accusati di corruzione e, forse, questo e le voci che sono circolate in merito ad una riesame, in termini più liberali, della legge sull’aborto hanno inciso sulla mancata vittoria della Rousseff al primo turno.

Adesso, ci sarà la corsa ad accaparrarsi i voti della Marina Silva, che ha ottenuto più voti di quanti se ne attendesse. Probabilmente nel suo partito sono confluiti i voti dei Cristiani Evangelici che hanno reagito alle succitate voci sull’aborto.

Tutte le indicazioni portano ancora a ben sperare che nel ballottaggio la Rousseff uscirà vincitrice, ma adesso la vittoria sembra meno scontata sia perché il Social Democratico Serra, uomo politicamente potente, cambierà strategia e porrà maggiore impegno nella lotta e, comunque, entrambi dovranno addivenire ad un accordo con i Verdi.

di Vito Di Ventura

    Print       Email

You might also like...

Arrestato il Presidente della Nissan

Read More →