Loading...
You are here:  Home  >  Sport  >  Motori  >  Current Article

Ducati trionfa nel Gp di Aragona, Rossi sesto

By   /   19 Settembre 2010  /   Commenti disabilitati su Ducati trionfa nel Gp di Aragona, Rossi sesto

Casey Stoner ha deciso di scegliere il Gran premio di Aragon per tornare il vincente di una volta. Una gara strepitosa quella di oggi, soprattutto per la Ducati che oltre alla vittoria del pilota australiano conquista il terzo gradino del podio con un Nicky Hayden davvero sorprendente. In seconda posizione arriva poi Pedrosa che con il motore della sua Honda non ha nulla da invidiare ai suoi avversari.

A essere deluso è invece Lorenzo che interrompe per il momento il circolo delle vittorie consecutive portando a casa un quarto posto. Un piccolo campanello d’allarme visto che fino ad Indianapolis Jorge risultava avere già il titolo mondiale in tasca. Ma a partire da tre gare a questa parte, l’incombenza di Pedrosa si sta facendo sentire, piccolo punti che stanno però cambiando le carte in tavola. D’altra parte Lorenzo non nasconde la profonda delusione per la gara di oggi: “La mia partenza è stata molto buona, poi per tutta la gara ho lottato con Nicky, eravamo davvero molto vicini! Non possiamo esser soddisfatti di questo risultato, sono deluso di non esser salito sul podio, anche se la cosa più importante è che abbiamo preso punti per il campionato. Ci sono ancora cinque gare e resto fiducioso che possiamo migliorare ancora anche se questo è un momento complicato. Ora andiamo a Motegi e spero di far bene in casa della Yamaha”.

Ma quello che forse lo può consolare è il fatto che non è l’unico ad aver condotta una gara al di sotto  delle aspettative: anche Rossi, reduce da un fine settimana di prove non proprio buono, conclude solo sesto davanti a Spies. Un periodo decisamente sottotono per il ‘dottore’ che lamenta ancora dolori alla spalla, infatti a fine stagione è previsto un intervento prima dell’inizio della nuova stagione con la Ducati. Anche il passaggio di Valentino, che quindi lascerà la Yamaha per vivere questa nuova avventura, potrebbe essere un elemento incisivo sulle sue prestazione in gara.

 D’altronde è un periodo di forti pressioni, dove deve combattere contro un Lorenzo competitivo e per ora prima in classifica, contro i problemi fisici e anche al clima che si sta pregustando in attesa dell’arrivo in Ducati. Insomma, una situazione difficile da affrontare e la gara non è andata meglio, lo stesso Rossi lo ammette:“Questa è stata una gara molto difficile per noi, abbiamo avuto un sacco di problemi per tutto il week end e oggi sono stato molto lento. Dovevo cercare di arrivare fino alla fine, ma potevo far meglio del sesto posto. Tutte le Yamaha qui erano in difficoltà, ma i miei problemi alla spalla hanno peggiorato la situazione, è stata una gara durissima. Siamo molto delusi per questo risultato, speriamo di far meglio in Giappone.”

Comunque sia ci si può consolare con il buon risultato di oggi con quella che il prossimo anno sarà la sua moto: “Grande risultato della moto dell’anno prossimo – ha detto con il sorriso Rossi – sia Stoner che Hayden sono andati fortissimo. Comunque penso che in Yamaha, essendo io un pilota Yamaha fino alla fine dell’anno, si debbano rimboccare le maniche perché la differenza con i concorrenti sta cominciando ad essere nelle ultime gare un po troppo preoccupante”.

Elisa Cassinelli

    Print       Email

You might also like...

Moto GP – Gran Premio d’Italia

Read More →