Loading...
You are here:  Home  >  Sport  >  Calcio  >  Current Article

Il punto sulla seconda giornata

By   /   13 settembre 2010  /   Commenti disabilitati

Il campionato inizia a prendere forma e lo fa con il suo vestito migliore, quello più alla moda, l’abito è tagliato alla perfezione dallo stilista Rupert Murdoch, ossia “Mr Sky”, da questa giornata nella versione “spezzatino” come piace tanto chiamarla, gli anticipi al sabato, l’anticipo delle 12:30, 5 matches al pomeriggio ed il classico posticipo della domenica sera.

Al sabato i tre anticipi hanno visto la vittoria per 2-1 della provincia sulla città, che tradotto in tabellini significa: Inter – Udinese 2-1; Cesena – Milan 2-0; Cagliari – Roma 5-1. Un risultato eclatante che visti i risultati finali della domenica sembra proprio un antipasto ad un campionato equilibrato e livellato. L’equilibrio resterà per poco, del resto le prime giornate sono veri e propri punti di domanda per i tifosi e per i bookmakers.

Il pranzo è stato servito da Dallamano del Brescia che alle 12:33 ha portato in tavola il primo di tre pasti succulenti per i tifosi bresciani, il digestivo per i tifosi rosanero del Palermo è un amaro, offerto dai barman della casa, ossia Pastore e Balzaretti. Il finale 3-2 per i padroni di casa giustifica una gara fatta tutta di corsa e sacrficio da parte dei lombardi.

Nel pomeriggio il Catania ha battuto al “Massimino” il Parma, per gli etnei una gara sopra la media, per i crociati un match controllato dall’inizio alla fine, al termine, però, ha vinto la fortuna sicula, una sconfitta immeritata per gli emiliani.
Il Chievo ha sbancato Marassi battendo per 3-1 il Genoa, i grifoni tutt’altro che in partita hanno gettato alle ortiche troppi palloni a centrocampo, tutti o quasi sfruttati dai clivensi, per la squadra di Pioli un match superlativo coronato dal primo posto in classifica.
Pari 3-3 tra Juventus e Samp, fisicamente sono le due squadre più in forma della serie A, le difese sono entrambe da registrare e non manca la fantasia in attacco. Da segnalare i due errori arbitrali piuttosto grossolani sul secondo e sul terzo gol bianconeri, ambedue in off-side.
La Lazio gioca per un tempo contro il Bologna e chiude il match 3-1. Superlativo Rocchi autore di una rete e di un assist, il gol di Mudingayi è da cineteca del calcio, un bolide liberato al volo senza rincorsa dai 25 metri.
Il Lecce seppur con gravi carenze d’organico riesce a portare a casa i 3 punti, l’avversario di turno è la Fiorentina, un collettivo tutt’altro che semplice da affrontare, i viola dal canto loro possono recriminare per un gol regolare annullato dalla terna arbitrale.

In serata derby del sud tra Napoli e Bari, ottima prova per entrambe le compagini, squadra che può ambire ai piani alti il Napoli, compagine “tosta” il Bari, più cinica e meno spettacolare della scorsa stagione.

I Top:

Cagliari e Cesena: Le due compagini, decisamente sfavorite alla vigilia, capovolgono i pronostici e fanno abdicare Roma e Milan, la corsa e la fame di vittorie rendono le due compagini degne di un primo posto tra i promossi della giornata. Il “levriero” Schelotto ed il “follettino” Giaccherini per i Romagnoli, Cossu e Matri per gli isolani incantano avversari e spettatori.

Chievo: I clivensi sono la vera e propria rivelazione del campionato, l’unica squadra a punteggio pieno mette in cascina punti preziosi per i periodi più cupi della stagione, Pioli si prende una bella rivincita su chi affermava la sua scarsa maturità in materia. Un collettivo organizzato che sa punire e sacrificarsi.

Fantantonio Cassano e Mattia Destro: Giocano nelle due squadre di Genova, acerrime rivali, li accomuna una cosa: “Giocano a calcio divertendosi e facendo divertire chi li guarda”. Il genietto scuola Inter sembra un veterano ed insacca l’unico gol del Genoa in una giornata sfortunata; Il barese ubriaca la difesa juventina e sembra un folletto tra le maglie troppo larghe dell’intelaiatura bianconera. Salta l’uomo, crossa e conclude, un Cassano superlativo.

I Flop:

Silvio Berlusconi presidente del Milan, lungi da Italnews parlare di politica, la critica la si muove verso il dirigente sportivo. Esagerato e poco sportivo, si fa tanto per abbassare i toni e per rendere gli arbitri tranquilli ed alla prima occasione si iniziano ad insinuare complotti celati da battute, “Carmine Russo di Sinistra?” può anche essere, e quindi? Troppo superficiale e poco responsabile una critica simile!

Nicolas Burdisso: L’intervento su Daniele Conti è una di quelle entrate che non si vorrebbero mai vedere e commentare, l’infortunio è stato meno grave del previsto ma tenere la gamba così alta in un contasto è da folli, si spera che il giudice sportivo faccia bene il suo lavoro perchè entrate simili sarebbe meglio che non si vedessero mai.

Zlatan Ibrahimovic: Il buon Zlatan a quanto pare pensa più a studiare la maglia rossonera che ad allenarsi per tornare in forma, a Cesena pensavano ci fosse un riflettore in campo, un palo abulico che occupa spazi una volta impreziositi da Marco Borriello. La forma smagliante a cui ci ha abituati è distante anni luce, ma potrà dimostrare ancora moltissimo.

di Marco De Palo

    Print       Email

You might also like...

atleticafispes

A Rieti le gare valide per i Campionati Italiani di Società FISPES

Read More →