Loading...
You are here:  Home  >  Sport  >  Ciclismo  >  Current Article

Tragedia al Giro del Friuli: il giovane Casarotto in fin di vita

By   /   11 settembre 2010  /   Commenti disabilitati

19 anni ed una vita appesa ad un filo. E’ questa la vicenda di Tomas Casarotto, promessa del ciclismo nostrano, che proprio per seguire la sua passione ora si ritrova in fin di vita.

Pen’ultima tappa del Giro de Friuli under 23, Tomas, cinque vittorie conquistate da juniores nel 2008, si lancia a più di 80 km/h nella discesa della Sella Ciampigotto. E’ qui che avviene il terribile incidente, Tomas, concentrato nel disegnare le traiettorie migliori, va a sbattere contro lo specchietto retrovisore di un Suv, parcheggiato nella corsia opposta. Lo schianto è terribile ed il ragazzo viene sbalzato a terra, sbattendo violentemente la testa. Con l’aiuto di un elicottero il corridore del Uc Arcobaleno Generali di Mestre è stato subito trasportato all’ospedale di Udine, dove è giunto già privo di coscienza. Le condizioni sono apparse subito disperate e Thomas, tutt’ora in coma, per sopravvivere è costretto a chiedere aiuto ai macchinari.
“Siamo preparati al peggio – ha dichiarato Mauro Flora, presidente del Uc Arcobaleno Mestre – ma speriamo ancora che riesca a trovare le forze necessarie per uscire da questa situazione”.

Con una nota inoltre, l’organizzazione del Giro del Friuli ha annullato l’ultima tappa, facendo comunque effettuare un trasferimento fino all’arrivo di Udine. In gruppo non ci sarà voglia di agonismo, ci sarà solo speranza, la speranza di non dover vedere una vita di 19 anni spezzarsi in questo modo.

di Antonio Massariolo

Foto Rodella

    Print       Email

You might also like...

Copia

Venicemarathon: domani si corre

Read More →