Loading...
You are here:  Home  >  Sport  >  Basket  >  Current Article

Qualificazioni Europei 2011. L’Italia vince ancora ma è condannata ai ripescaggi

By   /   27 Agosto 2010  /   1 Comment

La quarta vittoria consecutiva è la più amara per l’Italbasket di Simone Pianigiani che batte il Montenegro per 72-71 ma è condannata all’Additional Round dell’anno prossimo in un girone a sei squadre che darà la possibilità a un solo team di staccare l’ultimo biglietto utile per l’Europeo del 2011. Grande rammarico nel clan azzurro dal momento che sarebbe bastata una vittoria con uno scarto di 10 punti per superare gli slavi in classifica e ottenere la quasi certa qualificazione diretta.

Ancora una straordinaria prova di Andrea Bargnani (34 punti con 4 rimbalzi e 2 stoppate) mentre delude Belinelli sceso in campo nonostante la febbre. Sulla sponda montenegrina, il solito Pekovic e il naturalizzato Cook che hanno tenuto a galla gli slavi nei momenti difficili. Partenza a razzo degli azzurri che in due minuti e mezzo, grazie ad una tripla di Bargnani, vanno sul 7-0.
Ma, con l’innesto di Pekovic, il Montenegro rimonta fino a raggiungere il +9 ad inizio secondo quarto.

Due triple consecutive di Maestranzi tengono in partita gli azzurri (23-26) che sorpassano a 2 minuti dall’intervallo.
Ad inizio terzo quarto l’Italia, anche grazie a un fallo antisportivo e ad un tecnico fischiati a Jeretin, allunga sino al massimo vantaggio sul 59-44.

Ma il +15 non ferma gli slavi che si riportano a – 4 grazie ai canestri di Cook e negli ultimi dieci minuti gli azzurri provano un paio di allunghi: 67-60 all’inizio, 72-67 a due minuti dalla fine ma non sarà sufficiente. L’Italbasket esce tra gli applausi del pubblico di Bari con la consapevolezza che la strada per gli Europei 2011 è ancora lunga e tortuosa.

“Abbiamo disputato una partita di alto livello – commenta a caldo coach Pianigiani – contro una squadra con grande capacità di lettura tattica. Oggi poi Belinelli non stava bene, aveva la febbre ma tutti hanno fatto un lavoro importante. Siamo dispiaciuti di non essere all’Europeo ma stasera posso solo fare tanti ringraziamenti: ai giocatori, che si sono impegnati lavorando duramente per tutti questi mesi e per la disponibilità mostrata. Il 5 agosto dopo la gara contro la Lettonia eravamo fuori dai ripescaggi e i ragazzi sono stati criticati ma hanno lavorato duro per recuperare. Con questi presupposti l’Italia ha un futuro. Ha un’anima e tanti giocatori giovani che possono stare insieme a lungo in un clima positivo. Quattro vittorie di fila, 5 nelle ultime 6 disputate e una gara persa in Montenegro per episodi discutibili sono per noi un punto di partenza. Andare all’Europeo era un nostro obiettivo, ma tra gli obiettivi c’era anche finire con fiducia e con la sensazione che questa squadra ha voglia di salire ancora e migliorare ancora. Grazie a Bari e al suo pubblico meraviglioso. Spero di tornare presto a fare pallacanestro qui perché questa è una piazza straordinaria”.

Italia: Giachetti, Mancinelli, Bargnani 34, Mordente, Crosariol 5, Ress 4, Gigli 3, Vitali ne, Aradori, Belinelli 6, Maestranzi 18, Carraretto 2. Allenatore: Simone Pianigiani.
Montenegro: Dasic 2, Jeretin 12, Sehovic 1, Bjelica, Borisov 7, Golubovic, Cook 18, Vranes, Drobnjak 9, Pekovic 18, Dragicevic 2, Mihailovic 2. Allenatore: Dusko Vujosevic.

Andrea Centenari

foto: fip.it

    Print       Email

1 Comment

  1. Anonimo ha detto:

    Twitter Trackbacks…

You might also like...

The last dance e la jersey mania

Read More →