Loading...
You are here:  Home  >  Sport  >  Basket  >  Current Article

Qualificazione Europei 2011. L’Italia espugna Tel Aviv e continua a sperare

By   /   18 Agosto 2010  /   Commenti disabilitati su Qualificazione Europei 2011. L’Italia espugna Tel Aviv e continua a sperare

L’Italia di Pianigiani continua a dare segnali di crescita.  Nel match di ritorno contro Israele arriva il secondo successo nelle qualificazioni per gli Europei del 2011 che consente di tenere accesa la fiammella della speranza per l’accesso alla manifestazione. Unico neo il mancato recupero per quanto riguarda la differenza canestri (il -8 dell’andata). Alla Nokia Arena di Tel Aviv finisce 81-76 per gli azzurri.

L’Italia parte forte e si porta subito sull’8 a 0 con i canestri di Bargnani e Gigli approfittando anche delle pessime azioni offensive imbastite dagli israeliani.
Yotam poi riesce a sbloccare il tabellone per Israele e con una successiva tripla l’entusiasmo del pubblico si fa sentire con la squadra di casa che si porta a meno tre.
Gli azzurri, dopo qualche minuto di lieve sbandamento, allungano ancora con i canestri di Gigli e Bargnani (10 punti nel solo primo quarto) ottimamente servito da Belinelli e chiudono il primo quarto avanti sul 22-17.

Gli azzurri fanno la partita ma ad inizio secondo quarto arriva il pareggio israeliano (25-25). Pianigiani inserisce Mancinelli per occuparsi della marcatura di Omri Casspi, talento dei Sacramento Kings. Giacchetti rileva un buon Maestranzi e, grazie proprio ai cambi e ai 6 punti consecutivi di Belinelli, l’Italia va all’intervallo sul +9 (39-48).

Al rientro dagli spogliatoi Bargnani e Maestranzi firmano un parziale di 7-2 e l’Italia vola a +14 (55-41). Il Mago continua a bucare la retina ma Israele non molla e si riporta a -9. Per fortuna Mancinelli inventa 5 punti di fila e Bargnani chiude tutti gli spazi ai lunghi avversari. L’Italia tocca il +15 (54-69), ma due palle perse di Belinelli consentono agli israeliani di non uscire completamente dalla partita.

Nell’ultimo periodo di gioco comincia ad affiorare la paura di vincere nelle fila italiane. Israele ne approfitta e si riporta sotto di tre punti (73-76) con le invenzioni di Casspi e Eliyahu.
A questo punto Belinelli coglie un preziosissimo rimbalzo offensivo che permette a Bargnani di firmare il +5 a 48” dalla sirena finale. Casspi accorcia ancora, Maestranzi segna un provvidenziale 2/2 dalla lunetta che chiude di fatto la contesa a favore degli azzurri. C’è ancora il tempo almeno di pareggiare il -8 subito all’andata ma Mancinelli sbaglia la tripla.

“Vincere qui, davanti a questo pubblico, con una squadra così forte, facendo noi la partita, è stata una grande prova di maturità e forza morale – ha dichiarato a fine gara coach Simone Pianigiani – perché abbiamo attaccato benissimo ogni tipo di difesa e tutti gli assetti che ci hanno preparato. Sinceramente ci saremmo meritati di ribaltare la differenza canestri nei loro confronti. Ci voleva, finalmente, una grande partita per testimoniare la crescita di questo gruppo. Una vittoria del genere ci serve per continuare a lavorare e crescere”.

Israele: Limonad 3, Ohayon, Naimy, Bluthenthal 7, Pnini, Casspi 20, Burstein 10, Eliyahu 19, Halperin, Rothbart ne, Green 2, Kokia. Allenatore: Ari Shrivek
Italia: Giachetti 5, Mancinelli 9, Bargnani 26, Mordente 6, Crosariol 4, Ress, Gigli 6, Vitali ne, Aradori ne, Belinelli 14, Maestranzi 11, Carraretto. Allenatore: Simone Pianigiani.

Andrea Centenari

foto: fip.it

    Print       Email

You might also like...

The last dance e la jersey mania

Read More →