Loading...
You are here:  Home  >  Sport  >  Motori  >  Current Article

Moto Gp: Lorenzo domina a Brno

By   /   15 agosto 2010  /   Commenti disabilitati

Non c’è niente da fare, nessuno riesce a fermare Lorenzo da questa ondata di vittoria: ancora una volta si riconferma il migliore e porta a casa la medaglia d’oro in questo Gran Premio di Brno. Il pilota della Yamaha ha condotto l’intera gara riuscendo a tenere a bada un Pedrosa molto veloce ma non abbastanza per strappare il primo posto a Jorge e arriva così secondo davanti ad un Stoner che torna sul podio, certo lontano dalle ottime prestazioni con la quale ci aveva abituati in passato ma pur sempre li a combattere fra i migliori. Lui stesso dopo la gara ammette la delusione: “E’ deludente non poter lottare per la vittoria. Pensavo di poter far bene, ma già nel giro di ricognizione ho capito che avevamo un problema all’anteriore. Durante la gara mi si è chiuso diverse volte e solo nel finale la situazione è migliorata”.

Quarto posto invece per Spies partito bene dalla seconda posizione, salvo poi essere “inghiottito” dagli altri piloti, mentre un po’ delude Valentino Rossi, che causa problemi con l’anteriore, perde terreno in gara, e si piazza solamente quinto. Niente podio ancora per lui dopo il ritorno dall’infortunio, intanto in queste ore si attende il comunicato stampa che ufficializzi il passaggio di Rossi in Ducati per i prossimi due anni. Per il ‘dottore’ potrebbe essere una nuova sfida e sicuramente il fatto che Lorenzo stia prevalendo nettamente su di lui potrebbe costituire una molla importante per avere successo in Ducati.

D’altronde non c’è dubbio che Lorenzo con 7 successi stagionali su 10 sia ormai imprendibile dagli altri piloti, come dimostra la classifica piloti nella quale domina in assoluto.

Si potrebbe dire che la gara di oggi non porti nulla di nuovo a parte il mercato dei piloti ormai in subbuglio. L’unico attimo da brivido è arrivato con la caduta di Dovizioso al terzo giro: il pilota della Honda si trovava nel gruppo di testa quando cade e con la moto cade nel bel mezzo di una curva rischiando seriamente di essere investito dai piloti che stavano arrivando.

Gara chiusa anche per Bautista che proprio mentre stava lottando per l’11esima posizione con Simoncelli cade nell’ultima curva uscendo così dai giochi. Conclusi i giochi in anticipo anche per Capirossi che cade subito dopo due giri dall’inizio della gara.

Ordine di arrivo:

01- Jorge Lorenzo – Fiat Yamaha Team – Yamaha YZR M1 – 22 giri in 43′22.638
02- Dani Pedrosa – Repsol Honda Team – Honda RC212V – + 5.494
03- Casey Stoner – Ducati Marlboro Team – Ducati Desmosedici GP10 – + 11.426
04- Ben Spies – Monster Yamaha Tech 3 – Yamaha YZR M1 – + 13.723
05- Valentino Rossi – Fiat Yamaha Team – Yamaha YZR M1 – + 17.930
06- Nicky Hayden – Ducati Marlboro Team – Ducati Desmosedici GP10 – + 26.815
07- Colin Edwards – Monster Yamaha Tech 3 – Yamaha YZR M1 – + 33.396
08- Marco Melandri – San Carlo Honda Gresini – Honda RC212V – + 39.406
09- Hector Barbera – Paginas Amarillas Aspar – Ducati Desmosedici GP10 – + 39.639
10- Randy De Puniet – LCR Honda MotoGP – Honda RC212V – + 40.893
11- Marco Simoncelli – San Carlo Honda Gresini – Honda RC212V – + 42.032
12- Aleix Espargaro – Pramac Racing Team – Ducati Desmosedici GP10 – + 47.091
13- Alex De Angelis – Interwetten Honda MotoGP – Honda RC212V – + 51.368

Elisa Cassinelli

    Print       Email

You might also like...

Bibione_is_La_partenza_b

Gli atleti keniani trionfano alla “Bibione is surprising run”

Read More →