Loading...
You are here:  Home  >  Esteri  >  Current Article

Circa 60 morti in un incidente ferroviario in India

By   /   19 July 2010  /   Comments Off

Un treno espresso si è scontrato con un treno passeggeri nella stazione di Sainthia, nel distretto di Birbhum, West Bengal, a circa 200 km a nord di Calcutta. Nell’incidente hanno trovato la morte almeno 56 persone, mentre altre 100 sono rimaste ferite. Ma si tratta di un primo bilancio.

L’incidente è avvenuto alle due di questa notte, quando il treno espresso “Uttar Bangal  Express” è letteralmente piombato addosso al “Bhagalpur-Ranchi Vanacahal Express” fermo alla stazione di Sainthia.

Nella collisione due vagoni passeggeri ed uno bagagli sono stati completamente distrutti riducendole in un cumulo di lamiera contorta. Le due carrozze erano zeppe di pendolari che ritornavano al lavoro dopo il fine settimana passato con le famiglie.

La violenza dell’urto è stata così forte che il tetto di una carrozza è volato, finendo sul cavalcavia che attraversava la stazione.

I soccorsi sono iniziati immediatamente, per cercare di salvare le persone intrappolate tra le lamiere e molti treni intercity da Bengal a Calcutta sono stati cancellati.

Le cause dell’incidente sono ancora al vaglio  degli esperti, ma si ritiene che sia dovuto al cattivo funzionamento di un segnale.

Questo è il secondo incidente ferroviario di una certa rilevanza che accade quest’anno nel West Bengal. In maggio, circa 150 persone morirono quando un treno pieno di passeggeri da Bombay deragliò e si scontrò con un treno merci. In quell’occasione le autorità accusarono dell’incedente i ribelli Maoisti che però negarono ogni responsabilità.

La polizia arrestò Bapi Mahato, il capo della “People’s Committee against Police Atrocities” (Comitato del Popolo contro le atrocità della Polizia), un gruppo vicino ai Maoisti, ritenuto responsabile di aver organizzato il deragliamento. Fu anche messa una taglia su altri due personaggi: Umakanta Mahato e Asit Mahato. Il primo, Umakanta Mahato fu arrestato nel giugno del 2009 e accusato di sedizione e di lotta contro lo stato, ma fu poi rilasciato su cauzione in dicembre.

Purtroppo, gli incidenti ferroviari sono molto comuni in India, dove le ferrovie dello stato operano su un vastissimo territorio che connette ogni angolo del Paese. Ogni giorno in India circolano circa 9.000 treni con un carico di circa 18 milioni di passeggeri.

di Vito Di Ventura

    Print       Email

You might also like...

banzai

Giappone. Il Primo Ministro Abe scioglie la camera bassa

Read More →