Loading...
You are here:  Home  >  Sport  >  Motori  >  Current Article

F1: Webber trionfa in Gran Bretagna, disastro per la Ferrari

By   /   11 Luglio 2010  /   Commenti disabilitati su F1: Webber trionfa in Gran Bretagna, disastro per la Ferrari

IL TRIONFO DI WEBBER- E’ di Max Webber il trionfo di oggi sulla pista della Gran Bretagna, decimo appuntamento di questo mondiale di formula 1. Il pilota della Red Bull ha infatti tagliato il traguardo da vincitore portando a casa importanti punti in classifica. Terzo successo di questo stagione per il pilota che in gara ha preceduto Lewis Hamilton con la Mc Laren e Nico Rosberg che con la sua Mercedes sale sul terzo gradino del podio.

Sempre nei primi posti troviamo di nuovo la Mc Laren con il quarto posto conquistato duramente da Jeson Button: il pilota infatti è partito dalla 14esima posizione e ha realizzato una vera e propria rimonta sulle altre monoposto.

In quinta posizione poi taglia il traguardo Barichello arrivato davanti a Sebastian Vettel che riesce a rimediare un settimo posto dopo alcuni problemi sorti in gara: il tedesco partiva dalla pole position ma a causa della foratura di una gomma posteriore rimediata ad inizio gara attraverso il contatto con la Mc Laren di Hamilton, si è visto costretto ad una immediata sosta ai box. Nonostante ciò Vettel è riuscito comunque a salvare il salvabile e il settimo posto non è sicuramente da buttare via.

Rientrano nella zona punti anche Adrian Sutil con la Force India, Micheal Schumacher con Mercedes e Hulkenberg con la Williams.

IL DISASTRO DELLA FERRARI- Il vero e proprio disastro della giornata è da attrribuire alla Ferrari che si trova così con un ‘pugno di mosche in mano’. Alonso che si trovava quarto è stato infatti penalizzato da un “drive trough” che lo ha fatto arrivare quattordicesimo davanti al compagno di scuderia Massa, costretto a sostituire la posteriore destra  per un contatto avvenuto all’inizio della gara.

Da parte sua Alonso non intende arrendersi ne darsi per vinto dopo questa disastrosa gara: “Sono partito male, mi sono ritrovato quinto alla prima curva. Avevamo avuto problemi nelle partenze per tutto il weekend, non abbiamo trovato l’assetto giusto con la frizione. Ma noi siamo qui per lottare, fino all’ultima gara avremo possibilità. Usciamo da Silverstone a testa alta, le novità hanno funzionato e abbiamo fatto il giro record. Qui non abbiamo fatto punti per sfortuna e situazioni varie“.

Intanto in casa Ferrari nascono le prima perplessità per quanto riguarda la penalità che è stata inflitta ad Alonso. Tuttavia, il capo dell’ufficio stampa, Luca Colajanni precisa che “le decisioni vanno accettate ma restano comunque le perplessità”.

HAMILTON DOMINA LA CLASSIFICA PILOTI-  La gara di oggi infligge un duro colpo alla Ferrari perchè, nonostante il campionato sia ancora lungo, la classifica sembra già essere ben delineata. Al vertice infatti troviamo Hamilton con 145 punti, seguito da Button con 133 e Webber con 128 che sorpassa Vettel che retrocede al quarto posto con 121 punti. La Ferrari invece si dimostra sottotono con Alonso che rimane fermo a 98 punti e Massa a 97.

Il prossimo appuntamento è tra due settimane a Hockenheim, in Germania. Qui la ferrari dovrà tirare fuori la stoffa dei numeri 1 se vuole ancora combattere per il titolo mondiale.

Elisa Cassinelli

    Print       Email

You might also like...

Moto GP – Qatar

Read More →