Loading...
You are here:  Home  >  Sport  >  Canoa - Canottaggio  >  Current Article

Canottaggio: Coppa del Mondo a Lucerna

By   /   8 Luglio 2010  /   Commenti disabilitati su Canottaggio: Coppa del Mondo a Lucerna

Tutto pronto a Lucerna per la Coppa del Mondo di Canottaggio. Venerdì avranno inizio le prime gare della terza prova, dopo solo due mesi esatti dagli Europei in Portogallo e meno di quattro dai Mondiali in Nuova Zelanda. A partecipare saranno 900 atleti che rappresenteranno ben 50 nazioni. Un numero così elevato di iscrizioni si era registrato solo nel lontano 1997, anno della nascita della Coppa del Mondo.

Gli equipaggi italiani iscritti sono diciassette; sedici sono stati convocati dai CT della Federazione Beppe De Capua (Senior Maschile), Giuseppe Polti (Pesi Leggeri Maschile) e Josy Verdonkschot, (Senior e Pesi Leggeri Femminile), mentre il diciassettesimo è il doppio pesi leggeri, appartenente alla società della Canottieri Milano di Josè Casiraghi e Daniele Gilardoni.

Sette le imbarcazioni azzurre Senior, tra cui dovrebbe esserci il quattro di coppia, non ancora confermato, composto dai finanzieri Stefanini, Sartori, Venier e Raineri, di Sabaudia. I quattro azzurri, ricordiamo, che nella prima Coppa del Mondo a Bled, vinsero la medaglia d’argento.

Sono ventidue gli avversari del “quattro senza” gialloverde di Sabaudia Battisti, Fossi, Canciani e Tranquilli, che avranno come avversari i campioni olimpici della Polonia, la Croazia, prima a Bled e Monaco, oltre che l’Australia e la Germania. I favoriti in questo momento sono gli equipaggi della Gran Bretagna e dell’Australia. Gli azzurri ripartono dal quarto posto conquistato in Slovenia. C’è da segnalare l’esordio ufficiale in Coppa del Mondo per il “due senza” di Mornati, dell’Aniene e Carboncini, delle Fiamme Oro di Sabaudia, in questa specialità, dopo Bled e Monaco.

Nota poco positiva quella della presenza di un solo “otto” italiano, questo fa capire che i canottieri italiani stanno attraversando un momento particolare, forse dovuto anche ai tagli economici che stanno avvenendo all’interno delle Forze Armate. Il capovoga dell’otto sarà Lello Leonardo. La formazione, dall’ottavo al secondo carrello, prevede Ponti, Frattini, Paonessa e Montrone, delle Fiamme Gialle Sabaudia, AgrilloDentale, Palmisano, delle Fiamme Oro Sabaudia, con al timone Lenzi. Solo un doppio italiano in gara con il neopapà Agamennoni, delle Fiamme Gialle di Sabaudia, assieme a Paolo Perino. Sarà Sansone a misurarsi nella specialità del singolo. Il due con è composto da Liuzzi e Peretti, con al timone il sedicenne Fanchi.

Tra i Pesi Leggeri, la coppia Luini e Bertini, delle Fiamme Oro, è chiamata a un durissimo compito nel doppio: dopo l’argento di Bled, dovranno affrontare i campioni olimpici della Gran Bretagna, Hunter e Purchase, i campioni mondiali della Nuova Zelanda, Uru e Taylor e il Canada. Ben ventisei i “quattro senza” iscritti, tra cui quello azzurro, che ha centrato il bronzo in Slovenia e vedrà nuovamente competere Vlcek, Caianiello, Goretti, delle Fiamme Oro e Danesin, della Forestale.

Sono trentuno invece gli avversari da affrontare per Miani nel “singolo”, sette quelli del “quattro di coppia” dove insieme ai campioni mondiali in carica Sancassani, della Marina Militare di Sabaudia e Basalini, anche lui del Gruppo Sportivo della Forestale, salgono i giovani Rigon e Gabriele, delle Fiamme Oro. Nel “due senza” ci sono La Padula, Fiamme Oro e Di Somma, Fiamme Gialle. Sull’imbarcazione dell’otto ci saranno: Dell’Aquila e Riccardi delle Fiamme Oro, Scala, Gallo e Ruta della Marina Militare, Tuccinardi, della Forestale, Beccatelli e Mascarenhas, il timoniere sarà Di Palma, delle Fiamme Gialle.

Ancora un nodo da sciogliere, quanto prima, per il CT femminile Verdonkschot. Il tecnico della nazionale dovrà valutare se schierare il doppio Schiavone e Sancassani, delle Fiamme Gialle, oppure solo la campionessa europea salernitana in singolo in base al completo recupero della Bellagina. La vicecampionessa mondiale Milani, anche lei del Gruppo Sportivo Fiamme Gialle, passa al “doppio leggero” insieme a Marasca della Marina Militare, nel “singolo pesi leggeri” c’è Erika Bello.

Le gare prendono il via venerdì mattina alle ore 8. Finali sabato sera, per le specialità non olimpiche, dalle 16.40, e domenica, per le specialità olimpiche.

I convocati:
maschile

SENIOR
singolo: Sansone
due senza: Carboncini-Mornati
due con: Peretti-Liuzzi-Fanchi (t.)
doppio: Agamennoni-Perino
quattro senza: Battisti-Fossi-Canciani-Tranquilli
quattro di coppia: Stefanini-Sartori-Venier-Raineri
otto: Leonardo-Montrone-Palmisano-Dentale-Agrillo-Paonessa-Frattini-Ponti-Lenzi (t.)

PESI LEGGERI
singolo: Miani
due senza: La Padula-Di Somma
doppio: Bertini-Luini; Casiraghi-Gilardoni
quattro senza: Vlcek-Danesin-Caianiello-Goretti
quattro di coppia: Sancassani-Gabriele-Basalini-Rigon
otto: Scala-Dell’Aquila-Riccardi-Mascarenhas-Ceccatelli-Gallo-Ruta-Tuccinardi-Di Palma (t.)

femminile

SENIOR
singolo: Schiavone
o doppio: Schiavone-Sancassani

PESI LEGGERI
singolo: Bello
doppio: Milani-Marasca

 
Armida Tondo

    Print       Email

You might also like...

Carl Fogarty e Ducati, un binomio fatto di vittorie

Read More →