Loading...
You are here:  Home  >  Sport  >  Canoa - Canottaggio  >  Current Article

Fair play e sano agonismo nel canottaggio

By   /   6 luglio 2010  /   Commenti disabilitati

Continuano le tappe dei Meeting Nazionali Allievi e Cadetti di Canottaggio, l’ultimo appuntamento si è svolto sulle acque del Lago di Piediluco (Terni), la più importante rassegna remiera giovanile “Il Festival dei Giovani“. Manifestazione dedicata ai ragazzi dai 10 ai 14 anni, giunta ormai alla sua 21^ edizione, vede ancora una volta aumentare esponezialmente il numero dei partecipanti: 1295 iscritti, 980 ragazzi e 315 ragazze, appartenenti a 134 società provenienti da ogni parte d’Italia che si sono sfidati in 267 regate disputate in tre giorni, in un divertente e stimolante clima, connotato da fair play e sano agonismo. Numeri enormi che comunque non hanno intaccato minimamente la voglia di ben figurare dei giovani atleti appartenenti al settore giovanile del Centro Sportivo Remiero della Marina Militare di Sabaudia.

I ragazzi allenati da Marco Russo, Alessandro Donegana, Gianluca Barattolo e Massimo Cascone, sotto la direzione tecnica del tecnico Giovanni Lepore, hanno strabiliato e lasciato tutti a bocca aperta, dagli addetti ai lavori a quanti sono intervenuti richiamati appunto dall’importante kermesse sportiva, con la conquista di 13 ori, 7 argenti e 6 bronzi ed il primo posto nel medagliere a squadre. Nella circostanza, non è passata inosservata la mentalità vincente dimostrata dai giovani atleti, la giusta tensione morale nell’affrontare la competizione e il forte senso di appartenenza al “gruppo”. Peculiarità queste che da sempre contraddistinguono ed esaltano lo spessore personale ed atletico di ogni atleta di livello, consentendo loro di emergere nettamente sino ad arrivare a conseguire risultati di tutto prestigio.

In sintesi, i traguardi raggiunti alla 21^ edizione del Festival dei Giovani, stanno inoltre a testimoniare la bontà del lavoro sin’ora svolto dall’intero staff tecnico del Centro Sportivo Remiero che,  riuscendo a coniugare in una eccellente sintesi armonica indirizzi degli organi federali, cicli di allenamenti programmati, attività di aggregazione e ricreative, in un contesto propositivo di sani valori, principi etici e sportivi, ha saputo creare quella giusta e stimolante atmosfera che è il cardine portante per una sana crescita personale ed agonistica finalizzata al raggiungimento dei massimi obiettivi sportivi.

Corre l’obbligo evidenziare che, ormai da diversi anni, il Centro Sportivo Remiero della Marina Militare di Sabaudia è punto di riferimento territoriale per la pratica delle discipline sportive a connotazione acquatica. Infatti, nella convinzione che svolgere attività sportiva sin dalla giovane età contribuisca a far acquisire corretti stili di vita ed a promuovere lo sviluppo della personalità del singolo, la direzione del Centro, in accordo con le direzioni scolastiche territoriali, ha inteso dedicare nei mesi di settembre, aprile, maggio e giugno una serie di attività ludico-sportive a favore dei ragazzi della scuola primaria e secondaria con l’intento appunto di far conoscere, promuovere ed avvicinare i giovani alla pratica della canoa e del canottaggio.

Va da se che la maggior parte dei giovani che affrontano questo percorso conoscitivo-formativo rimangono affascinati ed attratti dal mondo delle discipline remiere tanto da richiedere di entrare a far parte delle relative squadre giovanili per poter gareggiare con i colori della Marina Militare. Pertanto, la maggior parte dei giovani della Marina Militare protagonisti al 21° Festival dei Giovani provengono da questa realtà, dal gioco in acqua sono passati all’attività agonistica e di questo successo ne va fiera non solo la società di appartenenza ma tutte quelle realtà scolastiche da cui i ragazzi provengono e di riflesso tutto il territorio pontino che vede concretizzarsi nell’opera del Centro Sportivo Remiero della Marina Militare e dei  tecnici, allenatori e personale di supporto, quel circuito integrato di attività formative a supporto dei giovani e di perfetta osmosi delle diverse realtà territoriali.

di Armida Tondo

 

    Print       Email

You might also like...

Bibione_is_La_partenza_b

Gli atleti keniani trionfano alla “Bibione is surprising run”

Read More →